Concorso di progettazione per  Serra Venerdì

Il concorso per Serra Venerdì cerca idee per migliorare la qualità abitativa degli spazi pubblici.

Stiamo cercando STRATEGIE  innovative che uniscono PROGETTI D’ARTE E/O D’ARCHITETTURA con PROCESSI che valorizzano le risorse umane, economiche, naturali del quartiere.

Il progetto vincitore oltre ad un premio di 4000 euro vedrà realizzato un prototipo del suo progetto nel 2019 come parte delle attività di

Matera Capitale Europea della Cultura.

I progetti devono intervenire su una delle tre aree selezionate sviluppando i temi di:Lo Spazio sociale, il Bosco, il Vicinato

PREMI

Premio per il 1° classificato 4.000 €
+ 5000 € per la realizzazione di un prototipo da testare durante Matera 2019 Capitale Europea della Cultura

Premio per il 2° classificato 1.500 €

Premio per il 3° classificato 500 €

PARTECIPA!

Il concorso è rivolto a gruppi interdisciplinari dove vi siano almeno: un paesaggista, un architetto, un artista, un esperto in scienze sociali. Sono incoraggiate eventuali altre figure a supporto dell’idea progettuale che arricchiscono l’eterogeneità del gruppo

COMPILA IL SEGUENTE FORM

per scaricare il Bando e gli Allegati.

ISCRIVITI al Concorso

Invia entro il 10 settembre 2018 a
serravenerdi@architectureofshame.org
Il Modulo di Partecipazione (Allegato A)
La ricevuta del bonifico della quota d’iscrizione pari a € 50*





INVIA GLI ELABORATI in modo che arrivino entro le ore 12:00 del 30 settembre 2018 ad Associazione Culturale Architecture of Shame, Via Piave, 17 75100 Matera, Italia.

Per quella data dovrai inviare:
la documentazione amministrativa (Busta A)*
la documentazione progettuale (Busta B)*

* il dettaglio delle modalità di spedizione si trova nel bando al punto 4.3


La documentazione progettuale prodotta dovrà essere inoltre inviata tramite link WeTransfer all’indirizzo
serravenerdi@architectureofshame.org entro le ore 12:00 del 30 settembre 2018

Matera 2019

Il concorso fa parte del progetto ARCHITETTURA DELLA VERGOGNA di Matera 2019 Capitale Europea della Cultura, è coordinato dal gruppo Architecture of Shame ed è promosso assieme a FEDERCASA, ATER MATERA e ATER VENEZIA con la collaborazione di Archivio di Stato di Matera e IAC Centro Arti integrate.
ARCHITETTURA DELLA VERGOGNA è un dialogo europeo che nasce dall’idea che Matera può essere un esempio di come trasformare le difficoltà in punti di forza.
Negli anni ‘50 i Sassi di Matera vennero definiti “vergogna d’Italia” e poi dopo quarant’anni riconosciuti Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.
Forte di questa esperienza Matera insegna a guardare con più attenzione i luoghi che viviamo e a decidere se davvero c’è qualcosa da cambiare o se invece esistono delle qualità che non riusciamo a vedere.

Ri-guardare Serra Venerdì

Il concorso nasce all'interno dello spirito di Architettura della Vergogna, per mettere sotto gli occhi di tutti le qualità del quartiere Serra venerdì e la sua ricchezza legata all’esperienza delle case popolari.
Considerato un quartiere minore per un lungo periodo, Serra Venerdì possiede tutte le carte per diventare un fiore all’occhiello della città in grado di essere modello europeo per la qualità di vita.




Basta guardarlo bene e riqualificare lo spazio pubblico con l’ottica di migliorare la qualità della vita mettendo a frutto la ricchezza sociale e la struttura architettonica originale del quartiere.

La parola agli abitanti

Questo concorso è l’ultimo passo di un percorso di quasi due anni di ricerche e dialoghi.
In questi anni abbiamo condotto un percorso di studio e confronto mettendo sempre al centro gli abitanti, guardando negli archivi ATER e dello Stato i documenti che raccontavano come le persone si adattavano alle nuove case, provando a sfatare miti e qualunquismi. Abbiamo parlato in pubblico sia con grandi esperti, sia con chi ha vissuto e vive il quartiere.
L’idea è sempre stata di creare un ponte tra passato, presente e futuro di questi luoghi che faccia perno sulla qualità dell’architettura delle case popolari e sulla loro capacità di accogliere il tempo e le trasformazioni.
Abbiamo condotto questo passaggio attraverso azioni partecipative e video interviste per far emergere i bisogni di chi abita il luogo. I risultati di questo processo sono una base per le soluzioni dei progetti che cerchiamo.

Disegna il tuo quartiere

Le richieste del bando nascono dall’unione di ricerche storiche e dal confronto con gli abitanti che abbiamo incontrato e coinvolto nel nostro percorso usando metodi diversi.
Tra questi metodi abbiamo creato un sondaggio, che è stato distribuito nei luoghi centrali di Serra Venerdì attraverso delle cartoline.
La cartoline chiedevano cosa serve nel quartiere: panchine e arredi urbani, giochi e attrezzature sportive, zone d’ombra, verde pubblico erano le quattro categorie che gli abitanti dovevano valutare in base alla necessità di ciascuno, aggiungendo, a loro scelta ulteriori necessità o problematiche riscontrate.
Ne sono state raccolte circa 400 e di seguito trovate i risultati e le indicazioni per la compilazione di un progetto che risponde alle necessità del quartiere.

Video



Calendario dei concorso

29 Giugno 2018
Pubblicazione

20/21 Agosto 2018
Sopralluogo (non obbligatorio)

Entro il 13 Agosto 2018
Richiesta chiarimenti

Entro il 27 Agosto 2018
Pubblicazione FAQ

Entro il 10 Settembre 2018
Iscrizione

12.00 30 Settembre 2018
CONSEGNA DOCUMENTAZIONE

Entro il 15 Ottobre 2018
Lavori della commissione giudicatrice

entro il 5 Novembre 2018
Lavori della Giuria

10 Novembre 2018
Pubblicazione della graduatoria definitiva

30 Novembre 2018
Convegno di presentazione delle proposte ideative e premiazione

Giugno 2019
Realizzazione del prototipo progettuale

Credits


- Responsabile coordinamento : arch. Fabio Ciaravella
- Coordinatori : arch. Mimì Coviello e arch. Stefania Spiazzi
- Supporto al coordinamento: arch. Miriam Romano
- Azioni partecipative: IAC, Centro Arti Integrate e Debora Russo
- Video: Joseph Geoffriau e Debora Russo
- Grafica: Vito Plasmati
- Segreteria Tecnica di coordinamento: Architecture of Shame Via Piave 17, Matera

FAQ

È possibile inviare domande e chiarimenti entro il 25 luglio 2018 all’indirizzo email serravenerdi@architectureofshame.org specificando nell’OGGETTO: Concorso - Richiesta chiarimenti.

Le risposte alle richieste ricevute saranno pubblicate in questa sezione entro il 31 luglio 2018.